Creative Commons License
Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

mercoledì 19 gennaio 2011

Quando tutto sembra crollare

Quando intorno a te tutto sembra crollare...
...il caos imperversa, il male sembra aver vinto e hai perso ogni speranza... trova un posto sicuro, tranquillo, e rinchiuditi in te stesso.
Fai quiete nella tua mente, ferma ogni pensiero, lascia andare ogni emozione, ascolta il tuo corpo, rilassa ogni atomo del tuo essere.

Il battito del tuo cuore procede regolare, il tuo respiro continua...
Nessuno te lo ha mai fatto notare, ma quel battito non è tuo, è un riflesso, è una sintonia, è l'eco di un battito più potente, più profondo, primordiale: quello della Vita, dell'Universo...

Un giorno cesserà, si fermerà il cuore, il sangue non nutrirà più le tue cellule, il corpo morirà, però sarà sempre parte dell'Universo: "Nulla si crea e nulla si distrugge, tutto si trasforma".
La materia di cui sei fatto rimarrà sulla Terra, finchè ci sarà la Terra, ritornerà a farne parte, e quando la Terra non ci sarà più rimmarrà parte dell'Universo.

Ma l'impulso che faceva battere il tuo cuore, che prendeva forma nei tuoi pensieri, che animava quella materia... esisterà ancora: in altre forme, in altre vite, altri luoghi, altri tempi.
Forse tornerà alla sorgente per un pò, per poi ricominciare altrove ulteriori percorsi di crescita ed evoluzione.

Ora non sono queste mie parole che possono convincertene, ma l'ascolto del tuo cuore... oltre il rumore, oltre le emozioni.
Se riesci a sentirlo realmente, riuscirai anche a riconnetterti al battito primordiale dell'Universo e della Vita.
In tal caso non potrai essere più lo stesso.

Adesso sai. Sei consapevole, e tutto cambierà.
Puoi tornare alla vita quotidiana che, per quanto questa sia reale, dura, a volte straordinariamente meravigliosa e altre straordinariamente crudele... sai essere transitoria, illusione, Maya.

Sarà più facile vivere ora: tu sai di essere nel mondo, ma di non farne parte.
Adesso puoi aprirti ad esso... puoi subire il caos; provare l'amore e l'odio; accogliere la lotta, che sia destinata alla sconfitta come alla vittoria.
Accettare la vita come la morte...


...osservati intorno, usa la mente ed ascolta il cuore, reagisci costruttivamente ai cambiamenti, coltiva con cura ogni relazione, comprendendo che siamo tutti uguali nella diversità...
Ma
sopra ogni altra cosa... VIVI!!!