Creative Commons License
Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

mercoledì 15 agosto 2012

Restare o partire?

Sono già partito, 18 anni fa. All'inizio mi sembrava tutto bello e migliore, adesso dopo tanti anni ne vedo il marcio e l'ipocrisia.

In fin dei conti se non cambiano gli italiani ogni posto è simile, nella sostanza. A Taranto c'è l'Ilva e dintorni, al nord ci sono altre fonti di inquinamento, speculazione, cementificazione selvaggia, illegalità e corruzione, criminalità straniera e locale...

L'Italia è un malato terminale, i suoi cancri sono la chiesa, la criminalità organizzata, la corruzione politica, la massoneria, le varie caste, l'ignoranza, la disinformazione di regime, la finanza, la colonizzazione del Sud*.
il fascismo che non è mai andato via, avendo avuto un grande impatto emotivo e sociale sugli italiani.

Siamo una democrazia troppo giovane, il cui referendum tra repubblica e monarchia fu vinto con un piccolo scarto. Con una gloriosa storia antica di impero romano e quasi duemila anni di teocrazia cattolica come possiamo pensare di essere un paese evoluto?

La cosa più tragica è di essere consapevoli delle infinite opportunità che avremmo come regione Puglia e paese Italia nel mondo, potremmo vivere e prosperare di agricoltura organica, gastronomia, turismo, arte, cultura, storia, genialità italiana.
Potremmo uscire dall'euro, e diventare uno dei paesi più ricchi del mondo, avere tutte le valute in cambio dei nostri prodotti e servizi...

Non che altrove ci siano fulgidi esempi di democrazia, per ritornare alla politica, America Fascista compresa, ovunque, da Est e Ovest impera da quasi seimila anni un modello sociale chiamato Modello Dominante**, che ispira il Nuovo Ordine Mondiale, NWO, quello che sta raggiungendo il culmine del suo potere, basato sulla gerarchia, l'avere, la competizione, la separazione, la lotta, l'adorazione incondizionata di un solo dio maschio e autoritario, vendicativo, la sofferenza, la morte.

Dopo che per migliaia di anni aveva reso possibile la nostra evoluzione il Modello Mutuale,  quello che vede tutto come Unità, che onora Madre Terra, la Dea, la Vita, che preferisce l'eguaglianza, la mutualità, la cooperazione, la solidarietà, l'essere, il piacere, l'amore.
Non a caso uno dei simboli del Modello Mutuale è una donna gravida, Pachamama, mentre quello più indicativo del Modello Dominatore è un uomo ucciso in croce.

E' possibile un cambiamento? In teoria si, ci sono tanti segnali positivi nonostante tutto. Ma avverrà?
Come afferma "V"***: "Non ci sono certezze, solo opportunità."
Auguri tarantini e cittadini del mondo.


* Pino Aprile, Terroni
** Riane Eisler, Il Calice e la Spada
*** "V per vendetta"